FCIN – Barella si avvicina, Eder ha dato l’ok al trasferimento al Cagliari

L’affare Barella potrebbe presto giungere definitivamente alla conclusione. Le parti hanno avuto diversi incontri negli ultimi giorni per cercare di giungere ad accordo che potesse soddisfare sia l’Inter che il Cagliari.

I sardi chiedono per il centrocampista 45 milioni di euro, l’Inter è disposta ad arrivare a quella cifra inserendo almeno un paio di contropartite tecniche. Ed è proprio qui che si sta giocando la sfida per cercare di arrivare ad una conclusione. Il Cagliari, che nel corso della prossima stagione festeggerà il centenario della sua fondazione, intende regalare ai tifosi qualche colpo importante ed ha chiesto all’Inter di inserire nella trattativa Eder, ora in Cina allo Jiangsu Suning.

L’Italo-brasiliano è un vecchio pallino del ds cagliaritano Marcello Carli , colui che lo scoprì e portò in Italia all’Empoli quando aveva 15 anni. Proprio Carli da giorni è in pressing su Eder per convincerlo a tornare in Italia: un corteggiamento che secondo fcinternews starebbe dando i primi frutti con l’apertura dell’ex Samp al ritorno in Serie A.

Il problema è però l’alto ingaggio percepito dal Eder in Cina, 5,2 milioni di euro, una cifra assolutamente fuori portata degli isolani.

Il suo contratto scade nel 2020 (31 dicembre) e il Cagliari lavora su una base triennale, ma pur spalmando le cifre che percepisce sono fuori budget.

Serve dunque una mano da Suning, in tutti i sensi. Gli Zhang sono disposti a indebolire lo Jiangsu per rinforzare l’Inter? Possibile. Ecco che allora la carta Eder (più il prestito di Bastoni e il cartellino di Dimarco) potrebbe sancire, unito a un robusto conguaglio, lo sbarco a San Siro di Barella. Lavori in corso, ma filtra un cauto ottimismo.