Inter, assemblea dei soci fissata il 28 ottobre. Ricavi a 415 mln, rosso di 40 mln

E’ stata fissata per il prossimo 28 ottobre l’assemblea dei soci dell’Inter, che approverà il bilancio al 30 giugno 2019. L’annuncio ufficiale di convocazione è stato pubblicato oggi sulla Gazzetta dello Sport, come da prassi per il club nerazzurro.

I signori azionisti sono convocati in Assemblea Ordinaria dei Soci il giorno 28 ottobre 2019 alle 14 presso l’Hotel Palazzo Parigi in Milano, in unica convocazione, per discutere e deliberare del seguente ordine del giorno:

  1. Approvazione del bilancio di esercizio di FC Internazionale al 30 giugno 2019;
  2. Nomina del soggetto indicato della revisione legale dei conti di FC Internazionale;
  3. Varie ed eventuali” – si legge nella nota.

Sarà un bilancio importante quello da approvare per il club nerazzurro, il primo a sforare 400 milioni di euro in ricavi: nella stagione 2018/19 il fatturato, comprese le plusvalenze, è stato pari a circa 415 milioni di euro, con una crescita del 20% rispetto ai circa 346 milioni dell’esercizio 2017/18, grazie alla spinta della Champions League.

La perdita, secondo quanto emerso, è “in linea con quanto previsto dagli obblighi legati al Fair Play Finanziario”. L’obbligo per l’Inter nel bilancio al 30 giugno 2019 era quello di mantenere le perdite massimo a -30 a livello FPF, dopo gli esercizi 2017 e 2018 chiusi a 0.

Il rosso a livello civilistico dovrebbe essere così in crescita rispetto al -17,7 milioni della passata stagione (dovrebbe aggirarsi intorno ai 40 milioni di euro), che rappresentava il miglior risultato dal 2002/03, quando l’esercizio chiuse a -17 milioni.

Un rosso in peggioramento legato in particolar modo ai costi straordinari sostenuti per l’esonero di Spalletti e del suo staff, i cui compensi fino alla scadenza del contratto nel 2021 dovrebbero essere stati accantonati interamente nell’esercizio chiuso al 30 giugno scorso: si tratta di costi per circa 25 milioni di euro.

Fonte: calcio&finanza