Inter, tre anni di Suning: Investiti oltre 550 milioni di euro

Oggi sono esattamente 3 anni da quando il gruppo Suning guidato da Zhang Jindong ha acquisito la maggioranza del club nerazzurro. Tre anni che hanno portato notevoli cambiamenti soprattutto in società con l’innesto di dirigenti d’esperienza e soprattutto con la presidenza passata al figlio Steven.

Ci sono stati cambiamenti anche infrastrutturali con il recente passaggio nella nuova sede di Milano Porta Nuova e la ristrutturazione di Appiano Gentile, con lavori in partenza nei prossimi giorni aspettando il progetto del nuovo stadio insieme ai cugini milanisti.

Dal punto di vista economico, gli investimenti di Suning hanno raggiunto in questi anni quasi quota 600 milioni, cifra tonda che sarà superata molto probabilmente con la chiusura del bilancio al 30 giugno 2019: considerando i soli versamenti tra finanziamenti e ricavi da sponsorizzazione (dati parziali per il 2018/19, relativi ai soli naming rights della Pinetina e al brand sulla maglia d’allenamento), infatti, il gruppo cinese ha investito 595 milioni di euro nel club nerazzurro.

Dopo gli iniziali 142 milioni di aumento di capitale, Suning ha proseguito poi il finanziamento della società nerazzurra attraverso diversi prestiti soci: nel dettaglio, 217 milioni nel 2016/17 e altri 119 milioni nel 2017/18 (aspettando i dati del 2018/19, in cui tuttavia tra bond e altri finanziamenti potrebbero non essere serviti ulteriori prestiti da Suning) per un totale di 336 milioni di euro. Di questi, 105 milioni sono stati convertiti in capitale nel corso della stagione 2017/18, strada che potrebbe essere percorsa anche per quanto riguarda il resto (al 30 giugno 2018 l’Inter aveva un debito verso Suning di circa 229 milioni di euro). Finanziamenti che hanno portato tuttavia anche a costi per il club nerazzurro, con oneri finanziari relativi agli interessi per circa 24 milioni (13 milioni nel 2016/17 e 11 milioni nel 2017/18) e un rimborso del prestito per 4 milioni nel corso del  2017/18.

Complessivamente, nel giro di tre stagioni (ricordando che i dati 2018/19 sono parziali) i ricavi garantiti dalle sponsorizzazioni con Suning hanno superato i 115 milioni: 56 milioni nel 2016/17, 39 milioni nel 2017/18 e un minimo di 22 milioni già assicurati nel 2018/19.

Numeri che garantiranno all’Inter un ulteriore salto in avanti in termini di fatturato, che nel 2018/19 dovrebbe avvicinarsi ai 370 milioni senza le plusvalenze e superare i 400 milioni considerando anche i ricavi da player trading (per cui i nerazzurri stanno chiudendo diverse operazioni relative ai giovani in questi giorni). Una crescita che fa aumentare anche le aspettative da parte della tifoseria, che ha risposto presente in termini di abbonamenti (già sold out al 27 giugno) e ora si attende i colpi di mercato.

Fonte: calcio&finanza