Christian Eriksen e l’Inter, cambio modulo in vista?

L’arrivo di Christian Eriksen dal Tottenham ha scaldato i cuori dei tifosi neroazzurri che ora sognano lo scudetto. L’esordio nella partita contro la Fiorentina in Coppa Italia ha però alzato degli interrogativi dal punto di vista tattico.

Conte ha dichiarato apertamente in conferenza che “Eriksen non è una punta. Può fare qualsiasi ruolo nel centrocampo: trequarti, mezzala, regista, ma non è una punta”. Dunque, dove può e dove giocherà Eriksen?

Prima il 3-4-1-2 senza Eriksen, poi il 3-5-2

L’Inter contro la Fiorentina ha schierato un modulo nuovo, un 3-4-1-2 mai collaudato prima con Sanchez alle spalle della coppia Lukaku – Lautaro. “Scelta forzata” come ha dichiarato il tecnico nel post gara visti i forfait last minute di Borja Valero e Sensi, oltre all’infortunato Brozovic.

Sanchez da trequartista non ha entusiasmato, è apparso un po’ spaesato toccando pochi palloni sbagliandone la maggior parte e non dando un grande contributo nella fase di ripiego. Il ruolo del trequartista è un ruolo delicato, di veri trequartisti di classe e di fantasia ne restano veramente pochi in circolazione, ma tra loro c’è sicuramente Eriksen.

Lo schieramento del primo tempo con Sanchez trequartista, 3-4-1-2

Una volta sceso in campo al posto di Sanchez, il Danese non ha però occupato la stessa mattonella del cileno andandosi invece ad affiancare nel ruolo di mezzala sinistra a Vecino (mezzala destra) e Barella (mediano) creando il 3-5-2 classico che Conte ha sempre utilizzato da inizio campionato.

Lo schieramento nel secondo tempo dopo l’ingresso di Eriksen e Moses, 3-5-2

La domanda sorge spontanea: il ruolo di Eriksen sarà quello della mezzala oppure Conte ha optato per il Danese in quella zona di campo solo per questa partita vista la superiorità numerica dei giocatori della Fiorentina?

23 anni, quasi 24. Giornalista pubblicista laureato in Scienze della Comunicazione, coltivo da sempre la passione per lo sport e per le sue emozioni. Scrivo per LineaInter per l'amore che ho verso i colori nero e azzurro.