ESCLUSIVA: L’Inter che verrà: tra voci e supposizioni giornalistiche, vi raccontiamo ciò che sappiamo…

Come ogni anno, dicembre scatena i rumors su future partenze e nuovi arrivi. È di poche ore fa l’ultima indiscrezione: Özil all’Inter. Quanto c’è di vero? Poco o niente. Perché? Direte voi. Perché non solo il giocatore sta usando i suoi procuratori per sondare il terreno, ma soprattutto sono i costi a portare fuori l’Inter da ogni discorso: secondo il Sun (giornale sempre poco attendibile) il cartellino, in saldo, sarebbe sui 28 milioni. Ok. Peccato che tralascino il discorso stipendio percepito all’Arsenal: 15,6 milioni di euro. Bazzecole. Onestamente ci pare alquanto improbabile che Suning possa trattare un 30enne a queste cifre esagerate per il reale valore del calciatore.

La politica nerazzurra anche con l’arrivo di Marotta non cambierà. Si cercheranno giocatori validi, forti, sicuramente campioni ma dall’età futuribile e non sopra i 30, a parte rare eccezioni, con ingaggi alti ma ragionevoli e non fuori controllo. Barella, Chiesa, Milinkovic Savic e chi più ne ha più ne metta, sono tutti obiettivi possibili , sempre che i numeri tornino in cassa, perché ricordiamoci tutti che il FPF non finisce il prossimo anno, termina invece il Settlement Agreement con l’UEFA, fortunatamente, con tutte le limitazioni sulla rosa e il dover sempre trattare con l’unica opzione del diritto di riscatto.

In definitiva è ancora troppo presto per prevedere arrivi e partenze. Possiamo però assicurarvi che a gennaio non ci saranno colpi a sorpresa, fuorché non si racimolino denari freschi dalle cessioni di Joao Mario e Gabigol a titolo definitivo. In quel caso si potrebbe fare qualcosa.

L’unica traccia su cui stiamo lavorando, da prendere con le pinze ma che potrebbe essere plausibile, porta ad un possibile scambio di prestiti tra nerazzurri e blucerchiati tra Lautaro Martinez e Fabio Quagliarella. Il Toro potrebbe avere la continuità giusta per dimostrare tutta la sua forza e qualità con Giampaolo ed allo stesso tempo garantire all’Inter un rincalzo di spessore nel prosieguo del campionato e della coppa.

Ad oggi questo è quanto.

Amatela sempre!