Steven Zhang un anno al comando dell’Inter. Tra rivoluzioni tecniche e raddoppio dei ricavi

Steven Zhang alla Gazzetta dello Sport nel giorno del suo primo anniversario come 21esimo presidente nerazzurro: “Vorrei ringraziare tutti i nostri fan, che ci seguono sempre con meravigliosa passione. Vorrei anche ringraziare i nostri allenatori, i giocatori, tutto lo staff: i grandi passi in avanti di questi anni vengono dall’impegno di tutti loro”.

A distanza di un anno dal suo insediamento valorizza i progressi ottenuti dentro e fuori dal campo del club rilevato dall’azienda di famiglia oltre tre anni fa. Rivoluzione tecnica e anche tra le scrivanie per Zhang, che ha cambiato tanto, quasi tutto, per riportare l’Inter ai vertici del calcio, prima italiano e poi europeo.

Il percorso è ancora lungo, ma c’è la certezza di aver imboccato la strada giusta: “Il nostro progetto è iniziato con l’acquisizione del club da parte di Suning nel giugno 2016, con l’obiettivo di portare l’Inter al top dell’industria dello sport mondiale e di costruire un club fondato sul principio della crescita finanziariamente sostenibile. I ricavi dell’Inter sono oggi più del doppio di quelli dell’ultimo bilancio prima dell’arrivo di Suning, a sottolineare il successo del lavoro svolto finora. Guidare l’Inter significa assumersi la grande responsabilità di essere all’altezza della gloriosa storia di questo club e soddisfare la passione di milioni di fan in Italia e in tutto il mondo”.